fbpx

Buon Compleanno DIMME

E così siamo giunti al nostro primo compleanno, ufficialmente oggi, 365 giorni fa, noi tre stavamo spammando un video a miliaia di utenti. Ancora posso sentire la musica di quella base che si ripeteva costantemente nelle Stories, tra i messaggi, nelle chat Whatsapp…. Ovunque insomma!    Come per ogni anniversario o ricorrenza che si rispetti, si cerca sempre di tirare le somme, di fare il punto della situazione e di rivivere insieme i momenti migliori di questo primo anno.    Una delle cose che contraddistingue Dimme, è sicuramente questo forte senso di comunità, di inclusione che si respira dentro ogni progetto. In fondo tutto è nato da questo, una Community, uno spazio di condivisione online, in un momento di totale distanziamento e isolamento.  E di persone e personaggi che hanno abbracciato questo progetto ce ne sono stati davvero molti: abbiamo parlato di parità di genere con un giovane ballerin* in fase di transizione sessuale, abbiamo condiviso la storia di una famiglia multietnica con Larissa Volpentensta, i progetti umanitari e la musica di Pietro Morello, riso e ironizzato con gli ideatori di Pressappochismo is the way, sostenuto Bauli in Piazza nella loro battaglia.    In un solo anno contiamo più di 50 collaborazioni, più di 500 utenti attivi che sostengono la pagina, e circa 20 differenti progetti.    Sono piccoli traguardi, che ci hanno permesso di realizzare piccoli sogni, e di dar vita a capi che raccontano qualcosa. Dentro ogni piega, ogni immagine, ogni stampa si nasconde la storia di qualcuno, si raccontano valori per noi fondamentali.    Abbiamo preso la moda, come uno strumento per raccontare gli altri, per dar modo a tutti di esprimersi, e quando si ha tra le mani un mezzo di comunicazione così influente, bisogna sempre andare cauti, ma soprattutto non perdere se stessi.    Sono nate collaborazioni musicali, la Fight Records ha inciso per noi delle basi, che ci hanno permesso di regalare forse un piccolo sogno ad un giovane musicista, abbiamo fatto contest di illustrazione, giochi serali e anche puro intrattenimento. Insomma abbiamo cazzeggiato, vero, ma senza mai perdere di vista l’obiettivo di Dimme.   Forse Dimme è un Brand insolito, e non perché abbia stravaganze nei prodotti o nei colori, ma perché è fatto da una community di persone e non da singoli individui, e noi vogliamo solo esaltarne quale valore prezioso essi siano. 

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.